Passa ai contenuti principali

Morgan nel fantasy- blogtour


“Morgan e l’orologio senza tempo” è un libro incredibilmente appassionante. In questo romanzo sono narrate le vicende di Morgan, capitano di una nave pirata. Sarebbe scontato definire questo romanzo semplicemente “un fantasy”. 

Questo genere letterario, famoso e amato in tutto il mondo, è caratterizzato dalla presenza nei racconti di elementi ricorrenti, quali il mito, la magia o il soprannaturale. Possiamo ritrovare sicuramente questi elementi nel romanzo di Silvia Roccuzzo. Credo però che questo libro sia degno di nota in quanto le argomentazioni e i fatti che accadono abbracciano una porzione estremamente ampia del genere. Divinità, navi volanti, orologi dai poteri misteriosi, sono solamente una piccola porzione di quello che le pagine del romanzo nascondono. Una caratteristica di questo romanzo, che non è condivisa da tutti i classici romanzi fantasy, è la presenza di una forte componente umana. Morgan non è soltanto il determinato capitano di una spietata nave pirata, è molto di più. Leggendo, si impara a conoscerla, e si comprende che, oltre la sua dura corazza, si nasconde una ragazza come tante altre. I suoi sentimenti, se pur ben nascosti, traspaiono, è in realtà una ragazza piena d’amore, tenerezza, amicizia.

I libri fantasy che hanno come tema predominante la pirateria non sono molti, credo che ciò sia a causa della difficoltà che un autore potrebbe riscontrare nel far armonizzare alla perfezione la magia e le grottesche abitudini tipiche dei romanzi che coinvolgono i pirati. Vi assicuro che Silvia Roccuzzo ci è riuscita. Il mix tra la componente più “umana”, con vizi e virtù che caratterizzano i personaggi, e di quella “magica”, danno vita ad un romanzo coinvolgente e appassionante che va ben oltre il semplice fantasy.

Commenti

Post popolari in questo blog

La Casa delle Lumache senza Guscio, Giovanni De Feo

"La Casa delle Lumache senza Guscio", di Giovanni De Feo, è un libro breve che regala una quantità di emozioni assolutamente magistrale. Mara è una donna come tante altre, stressata per il lavoro estremamente pressante e da una relazione stanca, consumata. La decisione di allontanarsi da questa vita di continue frustrazioni sembra essere la migliore da prendere. Decide di recarsi in un' isola fuori dagli itinerari turistici, per trascorrere il suo tempo nella tranquillità di libri, musica classica e delle lunghe giornate sulla spiaggia. La sua quiete però ha vita molto breve. Un dettaglio apparentemente irrilevante inizia a turbare la sua tranquillità appena acquisita. Lumache. Tantissime lumache che strisciano fin dentro la sua casa. Come se non bastasse, la notte, un verso spaventoso e inumano turba il suo sonno. Un libro molto ben scritto, l'atmosfera che viene creata dall'autore è spesso inquietante e estremamente spaventosa. Mi è piaciuto molto il modo in cui

Fascisti da Yuggoth, Acheron Books

  "Fascisti da Yuggoth" è una raccolta di racconti scritti da alcune delle migliori penne del fantasy e della fantascienza italiana degli ultimi anni. Non c'è un modo semplice per descrivere il meraviglioso lavoro che è stato fatto in questa raccolta. Distopie incredibilmente distorte e piene di inquietanti scenari, riflessi di un passato molto diverso da quello che leggiamo sui libri di storia. Mi è piaciuta molto l'idea insolita e innovativa di avvicinare temi tipicamente fantascientifici come quello dell'invasione aliena a cenni storici provenienti dalla metà del '900, al tempo della seconda guerra mondiale. Lo stile, in ognuna delle storie, non delude assolutamente. La tensione e il mistero sono tanto ben sviluppati da far venire la pelle d'oca, si arriva a domandarsi "e se le cose fossero andate così, come sarebbe andata a finire?". Le storie sono tutte piene di colpi di scena, gli scenari e gli ambienti sono descritti in modo meticoloso e p

I Fantasmi di Venezia, Daphne Lorbeeren

"I Fantasmi di Venezia", quarto capitolo di una saga oramai molto chiacchierata, stupisce e meraviglia tanto quanto i primi tre. Javier e Madeline, ancora una volta insieme in una nuova avventura, affronteranno molti ostacoli e molte peripezie che la vita porrà loro davanti. I due protagonisti, che ormai tutti conosciamo e amiamo, non mancano di stupire ancora una volta. La città di Venezia, minuziosamente descritta, è il prefetto scenario per un intreccio di eventi che portano al loro interno un po' di magia. Segreti, parole mai dette e fatti mai rivelati, rendono la storia nel complesso ancora più intrigante e tengono il lettore attaccato alle pagine. Lo stile di scrittura di Daphne Lorbeeren migliora in modo incredibile man mano che si procede con la lettura della saga, il testo risulta interessante, scoppiettante, scorrevole e assolutamente mai banale. I personaggi, anche se già oramai ben noti, rivelano delle nuove parti di loro che ancora non erano state svelate, mo